Gruppo Centro Nord

 


IMPALCATI PONTE

Forap: impieghi

Le lastre FORAP costituiscono lo sviluppo tecnologico del solaio alveolare RAP, e sono elementi nervati multitubolari per grandi impalcati, con spessori da 60 a 100 cm.
Si tratta di elementi precompressi ai fili aderenti, prodotti su pista con vibrofinitrice in continuo, con un'innovativa ed unica tecnologia di vibrocompattazione.
Caratterizzate da una speciale sezione corrente con due grossi alveoli laterali ed uno molto stretto centrale, offrono la possibilità di inserire l'armatura ordinaria taglioresistente nelle nervature e l'armatura trasversale nella soletta prefabbricata inferiore.

Con le lastre FORAP a intradosso piano vengono realizzati:

- coperture stradali paramassi/paravalanghe;
- impalcati con carichi stradali con luci fino a 16 mt;
- impalcati industriali;
- impalcati commerciali con forti sovraccarichi o luci.

forap

Le peculiarità di questi elementi, sono:

- la possibilità di aumentare lo spessore della soletta inferiore secondo le esigenze progettuali;
- la possibilità di inserire armature a taglio nelle quattro nervature; - la possibilità di integrare con armatura in opera di collegamento alla soletta strutturale collaborante i getti in opera del giunto laterale e dell'eventuale piccolo alveolo centrale.

Come i solai RAP l'intradosso si presenta piano e liscio da cassero in acciaio, e grazie alla possibilità di impiego con travi in spessore di solaio, è possibile ottenere impalcati senza travi ribassate, eliminando così le problematiche che queste creano nella distribuzione orizzontale impiantistica all'intradosso solaio.

Le lastre FORAP sono adatte per impiego in zone sismiche: infatti con la prescrizione di una cappa collaborante armata di almeno 4 cm, e di un adeguata armatura si cordolo che costituisca incatenamento perimetrale, l’impalcato si comporta come un diaframma rigido nel proprio piano.

Grazie alla possibilità di impiego in continuità, le lastre FORAP risultano essere una efficace soluzione quando:

- il solaio alveolare è inserito in luce netta in una struttura completamente gettata in opera (perché i solai vengono appesi alla struttura portante senza appoggio diretto ); - le deformazioni sotto i carichi accidentali e di lunga durata devono essere ridotte al minimo; - si vogliono ridurre gli spessori dei solai e limitare le deformazioni; - si vuole ottenere un complesso strutturale monolitico;